Recensione Ace Combat 7 Skies Unknown PSVR e Thrustmaster Ace Combat Edition

0

Oggi parliamo di Ace Combat 7 Skies Unknown (PS VR) e del joystick limited edition creato da Thrustmaster proprio per questo gioco, il T. Flight Hotas 4 Ace Combat 7 Limited Edition. 

La versione PS4 include oltre al gioco standard anche la possibilita’ di giocare in modalita’ VR grazie al visore di Sony , il PSVR. La modalita’ VR è “affogata” all’ interno del gioco stesso anche se è tutta un’altra esperienza parallela rispetto all’ esperienza standard mode.  Non c’e campagna o multiplayer (almeno per ora). 

La modalita’ VR si apre con la bella visione del nostro aereo di default. Ne avremo 4 a disposizione durante le 3 missioni che dovremmo affrontare in questa mini-campagna ( F/A-18F, un SU-30, un A-10A e un F-22A Raptor).  

Appena indossato il casco PS VR quindi ci portiamo vicino al nostro aereo e cerchiamo di ispezionarlo da vicino controllando, prima di alzarci in volo, le ali, il motore , le superfici alari tutte e anche se la capottina è stata pulita a dovere, salendo sulla scaletta che porta il pilota all abitacolo. 

Fermiamoci un secondo e parliamo ora dell aspetto tecnico. La risoluzione del PSVR diciamo che, rispetto a tutti gli altri visori come ad esempio il Microsoft Mixed Reality ,è la piu’ bassa. 

Il Playstation VR è dotato di schermo OLED da 1080p, con una dimensione di 5.7 pollici. La risoluzione totale è di 1920×1080p che corrisponde a 960x1080p per occhio e garantisce un campo visivo di circa 100° .

Ora torniamo ad Ace Combat 7 VR mode.

Ace Combat 7 Skies Unknown non ha bisogno di altri accessori per essere sfruttato al massimo con la VR. Basta il classico Joypad o il Thrustmaster T. Flight Hotas 4 Ace Combat 7 Limited Edition recensito proprio in questo articolo. 

Lo sviluppo di Ace Combat 7 Skies Unknow è basato sul motore grafico Unreal Engine 4 ed ‘ un punto di rottura con il passato. Namco Bandai ha messo da parte il rendering Engine custom che aveva messo a punto in tanti anni di sequel e prequel di Ace Combat e ha usato come base il motore grafico di Epic Games. 

Questo ha permesso di godere in pieno di tutto cio’ che tecnicamente Unreal Engine porta dietro di se’ (antialiasing, asintropic filtering , gestione intelligente del LevelOfDetail e chi piu’ ne ha piu ne metta). 

I ragazzi di Project Aces ( Namco Bandai ) si sono cosi’ concetrati sulle funzionalita’ specifiche del loro simulatore – arcade di combattimento come ad esempio un pregievole uso della fisica applicata e delle modalita’ di gioco.  

In tutto questo Namco Bandai è riuscita anche a curare nei minimi dettagli , come in tutti gli altri titoli della saga, anche la parte di analisi e studio della missione . Questa ci fa’ capire al “volo” come ci dobbiamo comportaredurante la missione e quali sono i nostritarget. 

A livello di qualita’ di texture possiamo dare un dieci e lode al team di sviluppo. Le texture sfruttano tutta la potenza di rendering del visore Sony. Ovviamente non possiamo aspettarci troppo dall antialiasing , molto scarso pero’ il sistema di illuminazione e le texture ci portano a incoronare Ace Combat 7 il miglior titolo VR mai provo da noi.  

Per quanto riguarda i Frame per second possiamo dire di non aver mai avuto cali al al di sotto dei 60 PS per occhio (totale 120HZ). 

 Torniamo ora, dopo questa parentesi tecnica sul titolo in modalita’ VR , al proseguo della nostra avventura. 

Dopo aver ammirato il nostro aereo da tutte le angolazioni  siamo pronti al briefing missione , alla scelta armi e alla scelta dell’aereo che pero’ sara’ scelta  obbligata visto che la prima missione ne abbiamo solo uno disponibile. 

Saliamo nel cockpit e partiamo ! La prima missione ci trasferisce sul pontile di una porta Aerei. Qui insieme ai nostri compagni di squadra siamo pronti a decollare per andare ad intercettare e a distruggere i nemici  i quali i stanno avvicinando all isola che stiamo proteggendo .

La partenza è mozzafiato!! Appena diamo gas con il nostro Thrustmaster T Flight Hotas abbiamo la sensazione che la forza ci spinga contro la sedia! Appena le nostre ali sono sopra l acqua inizio ad urlare! Sembra essere su un vero caccia ! Con una manetta e un joystick degni di una reale riproduzione ! Ottimo feeling questa coppia Ace Combat 7 e Thrustmaster T Flight Hotas 4 Limited edition!

Qui iniziamo a volteggiare per i cieli voltandosi a piu’ non posso verso le ali e verso l oceano sottostante! Sembra di essere veramente in un aereo ! Passiamo sopra l ‘ isola di fronte a noi e riusciamo a scorgere ogni minimo dettaglio (seppur con lieve blurries dovuto ahime alla potenza del PSVR) . Fatto qualche volo radente sull isola e notato che il LoD viene gestito in maniera egregia dagli sviluppatori , mi alzo verso le nuvole e mi ci tuffo ! Qui altro urlo di gioia e stupore! Le gocce di acqua che rilasciano le nuvole sulla capottina del cockpit sono qualcosa di strabiliante ! Mai vista una animazione cosi’ e per di piu’ in un VR game! Tutto questo è possibile grazie all uso da parte della Namco Bandai di un framework per il meteo dinamico e per il rendering delle nuvole e del cielo. Il framework utilizzato per l aerea meteo è il trueSKY. Framework quest’ ultimo usatissimo nei motori di simulazione last gen (vedi Dovetail FSW).

Ora mentre usciamo dalle nuvole proviamo il feeling con il Thrustmaster T Flight Hotas 4 Ace Combat 7 Limited Edition. Facciamo qualche manovra estrema come l’ avvitamento e il doppio avvitamento. Wow! Che sensazione!! A parte aver la sensazione di solcare i cieli non seduti su una sedia in casa ma seduti su un sedile da caccia , e questo grazie anche al Thrustmaster, abbiamo la sensazione che il collegamento tra il joystick la manetta e AceCombat 7 goda di un plus rispetto all uso dello stesso con altri giochi e su pc.

La coppia Thrustmaster T Flight Hotas 4 e Ace Combat 7 a mio parere è stata fortemente voluta da entrambi i partner ma anche da Sony, grazie alla ottimizzazione di firmware e di software.

Dico questo perche sembra che la latenza tra il joystick e il simulatore sia bassissima . Praticamente ogni micro movimento , dovuto anche a tanta emozione ne provarlo, si riflette istantaneamente sul velicolo.

Il ThrustMaster T Flight Hotas 4 Ace Combat 7 Edition è il miglior joystick arcade abbia mai provato. Ovviamente non si tratta di un vero stick da caccia , ma di una fedele riproduzione , tenendo presente che costa 79 Euro presso i maggiori rivenditori , possiamo dire che meglio di cosi’ Thrustmaster non poteva fare!

Segnaliamo piu’ che altro anche il grande lavoro fatto dai tre partner , Sony, Namco Bandai e Thrustmaster per portare questa esperienza (Ace Combat 7 VR + Thrustmaster T Flight Hotas 4 ) ad essere una delle piu’ belle esperienze di simulatore di combattimento aereo di tutto il panorama videoludico.

Il Thrustmaster T Flight Hotas 4 Ace Combat 7 Edition è formato da due parti separabili (throttle e stick) . Queste due parti possono essere montate su tutte le sedie da gaming una a destra e una a sinistra, ma anche montate insieme per avere un unico blocco centrale. Questo sistema è il classico sistema del Flight Hotas della Thrustmaster.

La qualita’ del materiale è ottima. La plastica ben rinforzata e con qualche serigrafia Ace Combat 7 nella base del Joystick. Sotto il joystick troviamo un interessante manopola che permette di regolare il feeling della forza del joystick.

Sullo stick abbiamo i soliti pulsanti di lancio missili, un POV , il grilletto per la mitragliatrice e il movimento circolare alla base per il Rudder.

Sul montante della manetta alla sinistra invece troviamo la manetta stessa, molto reistente anche agli urti piu’ forti ma comoda all’ uso anche con mani molto grandi .

Qui i abbiamo i classici pulsanti Sony (come nel pad della PS4) e abbiamo due pulsanti sul retro , insieme al comodissimo e insostituibile Rudder Analogico che permette di agire sul rudder anche se non lo si vuole fare dallo Stick!

In ultimo al centro dei due blocchi troviamo i classici pulsanti Sony Playstation (Options , Share e power).

Ovviamente la compatibilita’ del ThrustMaster T Flight Hotas 4 Ace Combat Edition è omologato da Sony (per la parte PS4) . Il T Flight Hotas pero’ puo essere usato anche su PC a patto che installiate l ultimo firmware disponibile sul sito Thrustmaster.

Ovviamente tutti i pulsanti sono programmabili da PC e da PS4 per una migliore esperienza anche per i piloti piu’ esigenti.

Ottimo lavoro ThrustMaster !!! Questo è un accessorio da avere se si vuole giocare a Ace Combat 7 sia in modalita’ VR e standard.

Tornando al nostro Ace Combat 7 VR mode, possiamo dire che terminata la prima missione in modalita’ facile , dopo circa un ora , ce ne aspetteranno altre due di missioni per un totale di 4 ore circa di gioco. Il motion sickness non è stato contemplato nelle mie sessioni di gioco. La modalita’ di visione è sempre fissata in Virtual Cockpit , senza la solita implementazione tediosa degli ammortizzatori di movimento sul VR, che a mio parere, vuoi per la bravura degli sviluppatori vuoi per la modalita’ di gioco , non è necessaria.

I ragazzi di Project Aces (Namco Bandai) hanno svolto un lavoro egregio nell implementazione del simulatore. Lo sviluppo della modalita’ VR ha tenuto occupato lo Studio per piu’ di 4 anni con numerosi rinvii , pero’ se il risultato è questo , ben vengano i rinvii e viva la simulazione di volo! 

Grazie a Namco Bandai e a Thrustmaster !

Ace Combat 7 Skies Unknown here

Thrustmaster T Flight Hotas 4 Ace Combat 7 edition here

 Ace Combat 7 PS VR trailer

 

 

Leave A Reply